Torna al sito

Strategie aggiornate di Facebook marketing per il 2022

Condividi questo articolo

Vuoi risultati migliori su Facebook?

Sei sicuro di star sfruttando tutto ciò che la piattaforma mette a disposizione di chi vuole far business?
In questo articolo scoprirai cinque modi per potenziare la tua strategia su Facebook nel 2022.

#1: Includi contenuto in forma breve

Crea video in formato breve per i reels di Facebook

Prendendo in prestito un’altra caratteristica di Instagram, Facebook ha lanciato Reels alla fine di settembre 2021. Questi video in formato breve hanno fatto colpo quando sono stati lanciati su Instagram un anno prima , quindi non sorprende che abbiano già iniziato a generare risultati su Facebook.

I reels di Facebook possono durare fino a 30 secondi e possono includere un mix di video, audio ed effetti creativi. Simile alle storie, appaiono nel proprio pannello dedicato nella parte superiore dei feed di Facebook degli utenti, integrati nei feed di notizie e persino nei gruppi di Facebook.

Sebbene i reels non abbiano la funzionalità di inserire i collegamenti come le storie, sono ideali per favorire la brand awareness, nonché per aumentare il pubblico e creare comunità. Poiché Facebook sta attualmente testando opzioni aggiuntive come la condivisione di reels da Instagram, la pubblicità nei reels e la monetizzazione degli stessi, questa è una funzionalità che ti consigliamo di cominciare a studiare e implementare.

Per creare i reels di Facebook per la tua attività, apri l’app mobile e accedi alla tua pagina. Tocca il pulsante Reel nella parte inferiore dello schermo e crea fino a 30 secondi di video.
Usa gli strumenti creativi per aggiungere musica, inserire effetti speciali o regolare la velocità prima di pubblicare sulla tua pagina.

Componi storie su Facebook

Hai già testato questa funzionalità per la prima volta su Instagram, anche su Facebook? Sebbene le storie di Facebook, esattamente come quelle Instagram, hanno una durata di sole 24 ore, sono diventate soluzioni di riferimento per molti esperti di marketing per generare coinvolgimento, migliorare la visibilità e creare contenuti più autentici.

Tuttavia, pianificare le storie di Facebook è sempre stato complicato, rendendo la loro creazione e pubblicazione una sfida per i social media manager e per gli imprenditori impegnati. Sebbene alcune app di terze parti abbiano consentito ai marchi di pianificare storie, pianificarne la pubblicazione automatica non è stata un’opzione.

Almeno, non è stato possibile fino a quando Facebook ha lanciato la pianificazione delle storie tramite Business Suite a metà del 2021. Ora puoi sfruttare i vantaggi delle storie pur pianificando in anticipo.

Con l’app mobile Facebook Business Suite, creare e programmare storie è facile. Apri l’app, vai sulla tua pagina e tocca l’icona blu per creare nuovi contenuti. Seleziona Storia dal menu a comparsa e inizia a creare un video nuovo oppure carica contenuti preesistenti dalla tua galleria.

Quindi aggiungi testo, grafica o adesivi interattivi per rendere la tua storia più coinvolgente. Puoi anche aggiungere un link che i follower possono cliccare per visitare il tuo sito web, acquistare un prodotto o scaricare un omaggio.

Quando hai finito di creare la tua storia, tocca il pulsante bianco “condividi” nell’angolo in basso a destra. Scegli se vuoi pubblicare su Facebook, Instagram o entrambi. Quindi tocca l’opzione Pianifica per dopo e imposta un giorno e un’ora.
Dopo che le tue storie sono state pubblicate, prenditi del tempo per rivedere i dati analitici. Identifica i momenti migliori per pubblicare in modo da poter continuare a pianificare le storie quando è più probabile che i tuoi follower le visualizzino.

#2: Investi nella community sulla piattaforma

Se hai notato un calo della copertura organica e del coinvolgimento sulla tua pagina Facebook, la creazione di reels e storie può aiutarti a ribaltare questi numeri. Ma pubblicare più contenuti sulla tua pagina non è la soluzione giusta per ogni azienda.

I gruppi di Facebook stanno diventando sempre più importanti per i brand che cercano soluzioni più creative per favorire il coinvolgimento del proprio pubblico. Qual è la differenza tra gruppi e pagine? In sostanza, le pagine sono ideali per promuovere la tua attività, mentre i gruppi sono progettati per costruire una community attorno alla tua attività.

Puoi certamente avere entrambi, ma è importante sapere come differenziare i due. Mentre la tua azienda ha il controllo completo del contenuto di una pagina, i gruppi si affidano molto di più ai contributi dei membri.

Per aiutare il tuo gruppo a raggiungere il suo pieno potenziale, pensa a come puoi incoraggiare la partecipazione, ad esempio facendo domande ponderate o organizzando eventi settimanali. Puoi anche invitare i membri a creare post e avviare discussioni per dare al tuo gruppo una vita propria.

Per rendere il tuo gruppo il più visibile possibile, collegalo alla tua pagina.

Segui questo procedimento per farlo:

• Apri la tua pagina in Business Manager e vai alle impostazioni;
• Fare clic su Modelli e schede e attivare la scheda Gruppi;
• Quindi fare clic sulla nuova scheda e collegare un gruppo esistente o crearne uno nuovo.

Non importa come organizzi il tuo gruppo, assicurati di utilizzare tutti gli strumenti disponibili e tieni d’occhio quelli nuovi. Nel novembre 2021, Facebook ha annunciato diverse nuove funzionalità tra cui chat della community, raccolte fondi e shop per aiutare gli amministratori a promuovere la propria attività di più con i loro gruppi.

#3: Aumenta le tue entrate economiche con Facebook

Organizza un evento online a pagamento con Facebook Live

Stai cercando ancora più modi per migliorare la copertura e il coinvolgimento? Facebook Live continua a guadagnare terreno, in gran parte grazie all’autentico fascino dei video in diretta. Il potenziale di coinvolgimento di Facebook Live non è uno scherzo. Uno studio di Socialinsider mostra che il coinvolgimento video in diretta supera il coinvolgimento video preregistrato, a volte di più del doppio.

Una volta padroneggiata l’arte di ospitare eventi Facebook Live o live streaming tramite strumenti webinar di terze parti, prendi in considerazione l’opportunità di sfruttare l’ultima opzione di monetizzazione che Facebook ha messo a disposizione.

Facebook ora consente ai creatori di ospitare eventi online a pagamento in modo che tu possa guadagnare direttamente sulla piattaforma. Puoi ad esempio fare un corso o una lezione in cui spieghi qualcosa dell’argomento di cui sei esperto, e subordinare la partecipazione al pagamento del biglietto.

Per iniziare, segui questo procedimento:

  • vai alla scheda Eventi della tua pagina in Facebook Business Manager e fai clic su Eventi online a pagamento.
  • Dovrai richiedere la monetizzazione e creare un account di pagamento. Dopo l’elaborazione, puoi creare il tuo primo evento online a pagamento.
  • In Business Manager, fai clic sul pulsante blu Crea evento online a pagamento.
  • Dai un nome e una descrizione al tuo evento e imposta la data e il prezzo del biglietto. Puoi offrire sconti sull’acquisto anticipato per incentivare i partecipanti o limitare la capacità per un evento più esclusivo. Puoi anche ospitare il tuo evento su Facebook Live o tramite un link esterno.

Tieni presente che Facebook non intende riscuotere commissioni per eventi online a pagamento fino al 2022. Ciò significa che attualmente ricevi il 100% di ciò che guadagni, motivo in più per testare questo strumento ora. A partire dal 2023, ciò potrebbe cambiare, poiché Facebook ha annunciato che comincerà a riscuotere delle commissioni. Ancora non si sa a quanto ammonteranno, ma il colosso digitale ha dichiarato che saranno più competitive rispetto ad altre piattaforme.

Vendi prodotti tramite un negozio Facebook

Se la tua azienda vende prodotti online, non c’è mai stato un momento migliore per integrare il tuo eCommerce con Facebook. Il canale social supporta piattaforme di eCommerce come Shopify, BigCommerce e WooCommerce in modo da poter collegare facilmente il tuo negozio online.

Anche se non disponi di un sito eCommerce, puoi comunque configurare Facebook Shops e vendere direttamente attraverso la tua pagina. Poiché Facebook ha rinunciato alle commissioni di vendita standard fino a giugno 2022 e non addebita una quota di abbonamento, non devi preoccuparti di costi aggiuntivi.

Per configurare Facebook Shops, vai su Facebook Commerce Manager e scegli un metodo di pagamento. Oltre ai pagamenti direttamente in piattaforma, puoi completare i pagamenti tramite Messenger, WhatsApp o un sito di terze parti. Quindi puoi aggiungere il catalogo dei prodotti, collegare il tuo sito Web e aggiungere le politiche di spedizione e restituzione.

Una volta che il tuo negozio Facebook è attivo, puoi metterlo in evidenza sulla tua pagina per una maggiore visibilità. Quando pubblichi contenuti sulla tua pagina, puoi anche taggare i prodotti in modo che i clienti possano visualizzarli e trovarli nello shop senza problemi. Inoltre, se o quando Facebook renderà lo shopping live ampiamente disponibile per tutte le pagine, sarai pronto per iniziare a vendere tramite live streaming.

#4: Migliora i messaggi 1 a 1 con i clienti

WhatsApp e Messenger stanno avendo un incremento di utilizzo da parte dei marchi che cercano di creare un servizio clienti più veloce e canali di marketing con i consumatori. Il marketing conversazionale, di cui noi di RispondoxTe siamo esperti, nel 2022 darà un enorme vantaggio a chi lo utilizza correttamente.

Considera queste opzioni per aggiornare le tue comunicazioni nei prossimi mesi.

Aggiungi la chat di Messenger al tuo sito web

Le persone che arrivano sul tuo sito web, non possono e non devono essere lasciate sole a navigare. Il fatto che sia un sito web, non vuol dire che le vendite avvengano in maniera naturale e senza fare assolutamente nulla.

O meglio, possono anche arrivare, ma perchè non raddoppiarle o triplicarle gestendo il traffico in entrata sul tuo sito?
Avere una persona che si dedichi all’assistenza dei potenziali clienti, aiutandoli ad acquistare, ti permetterà di aumentare lead e vendite. Noi di RispondoxTe siamo specializzati in questo, e possiamo installare una live chat sul tuo sito e gestire in tempo reale, tramite assistenti dedicati, i tuoi potenziali clienti, aiutandoti ad aumentare il fatturato.
Contattaci nella chat che trovi in basso a destra per parlare con un nostro consulente e capire come possiamo aiutarti nel tuo caso specifico.

Integra la messaggistica di WhatsApp con la tua pagina Facebook

Con 2 miliardi di utenti attivi mensili, WhatsApp supera facilmente gli 1,3 miliardi di utenti di Facebook Messenger. Data questa vasta base di utenti, non sorprende che Facebook abbia iniziato a integrare alcune funzionalità di WhatsApp nelle pagine di Facebook.

Per collegare il tuo account aziendale WhatsApp alla tua pagina Facebook, apri Business Manager e vai a Impostazioni pagina. Fai clic sulla scheda WhatsApp e inserisci il numero di telefono associato al tuo account aziendale per completare la connessione.

Se desideri ricevere messaggi WhatsApp tramite contenuti organici, apri la tua pagina in Business Manager. Fai clic sul pulsante Ricevi messaggi WhatsApp per aggiungere questo invito all’azione (CTA) ai tuoi post.

Per generare ancora più contatti, puoi implementare una campagna di Facebook ads a pagamento con l’obiettivo di ricevere messaggi.
Seleziona WhatsApp come app di messaggistica preferita e lancia una campagna pubblicitaria progettata per avviare conversazioni e coinvolgere i potenziali clienti.

Conclusione

Sia che tu non stia ottenendo i risultati che desideri dalla tua pagina o desideri semplicemente ottimizzare la tua strategia di digital marketing, implementare le tecniche spiegate in questo articolo possono aiutarti nella pianificazione strategia per il 2022.

Se vuoi un piano personalizzato per la tua strategia di digital marketing, contattaci in chat oppure chiama il numero verde 800 14 86 01 per parlare con un nostro consulente.

Altri articoli

Uncategorized

Come vendere su tiktok

Ormai sappiamo che vendere su TikTok è possibile, dato che questo social è diventato molto più di semplici video di balletti fatti da adolescenti. La