Frequenza di rimbalzo??????No grazieeeeee!

La frequenza di rimbalzo (o bounce rate in inglese) sta ad indicare la percentuale di visitatori che si limitano a visitare una sola pagina del sito web in cui sono atterrati. Il termine “rimbalzo” indica appunto questo: l’utente arriva sul sito e rimbalza subito via.

Facciamo subito un esempio: supponiamo che il sito abbia una media di 100 visitatori giornalieri ed una frequenza di rimbalzo del 50%: ciò significa che su 100 utenti che arrivano quotidianamente sul sito, 50 se ne vanno dopo aver visto una sola pagina.

Un sito con una frequenza di rimbalzo molto bassa può vantare, quindi, un indice di partecipazione degli utenti piuttosto buono (l’utente atterra sul sito e si fa coinvolgere dai contenuti, per cui si trattiene e visita diverse pagine); viceversa una frequenza di rimbalzo molto alta sta ad indicare che gli utenti, prevalentemente, tendono a fuggire via subito.

Ti piacerebbe sapere come ottimizzare al meglio questo dato?

Pensi sia utile che i visitatori si trattengono sul tuo sito ?

Se la risposta è SI lascia i tuoi dati sul form del sito rispondoxte.it e sarai contattato da un nostro consulente .

Ultimi articoli

13

Nov
Covid-19, Customer Experience

La Customer Experience ai tempi del Covid.

La crisi pandemica ha senza dubbio spinto i brand a rivedere la loro comunicazione, soprattutto per quanto riguarda la customer experience dei loro clienti. Di questi ultimi sono mutate le esigenze e i comportamenti in funzione di una maggiore richiesta di sicurezza, e le aziende hanno dovuto sperimentare in breve tempo nuovi modelli di interazione al fine […]

02

Nov
Lead Generation

Un aiuto concreto

Quando si lavora ad una strategia di marketing il primo passo è mettersi dalla parte del cliente. Ciò vuol dire cercare di comprenderne i dubbi, le esigenze e tutto ciò che interviene nel processo decisionale di acquisto. L’obiettivo è fornire al cliente finale una soluzione concreta e possibilmente definitiva ad un suo problema oggettivo, ma affinché questi[…]